social_top
 
social top right
 
TAB LATERALE
Sapzio Soci_lan
facebook_lan
twitter_lan
youtube_lan
Flickr
 
titolo

Rassegna stampa

 
Bcc del FVG
23/04/2006
Stagisti a Bruxelles con le Bcc

GAZZETTINO - 23 aprile 2006

«L'adesione delle Banche di Credito Cooperativo, prime banche ad aderire al progetto Insieme in Europa, e l'iniziativa che hanno promosso per sostenere lo stage formativo di 4 laureati nei nostri uffici di Bruxelles, è un segnale importante, perché il Friuli Venezia Giulia ha bisogno di figure professionali preparate anche in materia comunitaria».

Lo ha affermato l'assessore regionale alle Relazioni internazionali Franco Iacop, durante la conferenza stampa (alla quale hanno partecipato Giorgio Tessarolo, direttore centrale delle relazioni internazionali della Regione e Flavia Rubino, responsabile dell'ufficio di Bruxelles) indetta per presentare l'accordo sottoscritto fra Regione e Federazione delle Bcc . Duplice l' obiettivo dell'intesa: consolidare la collaborazione fra il sistema regionale del Credito Cooperativo, anche attraverso l'utilizzo degli uffici di Bruxelles e formare i manager europei del domani.


Proprio per stimolare i neo laureati, che saranno i dirigenti del domani, ad approfondire le loro conoscenze in ambito comunitario, le Bcc hanno pubblicato un bando di concorso per quattro stage di formazione (il primo bando scade il 15 maggio) della durata di sei mesi ognuno, riservati ai soci delle Bcc o ai loro figli. I tirocini verranno finanziati attraverso una borsa di studio (mille euro al mese) e si svilupperanno nell'arco di un biennio. Per accedere alla selezione il candidato non deve aver compiuto il ventottesimo anno di età, deve aver conseguito (con un voto non inferiore a 99/110) una laurea quadriennale (vecchio ordinamento) o laurea specialistica quinquennale (nuovo ordinamento) in giurisprudenza, scienze politiche, economia o agraria. Per essere inseriti nella graduatoria, inoltre, gli aspiranti stagisti devono possedere una buona conoscenza della lingua inglese e devono dimostrare di non usufruire di altre borse di studio. Ultima clausola: i candidati non devono essere impegnati in alcuna attività lavorativa.


«Siamo molto orgogliosi commenta il Presidente della Bcc , Italo Del Negro - di poter offrire questa opportunità ai nostri giovani, selezionando le risorse migliori del nostro territorio. Grazie alla sinergia con la Regione, siamo in grado di offrire ai ragazzi, l'opportunità di fare un'esperienza internazionale e di costruirsi dei contatti per un futuro inserimento lavorativo».

L'accordo siglato rappresenta un ulteriore tassello di una collaborazione già avviata da tempo che ha visto le due realtà lavorare in sinergia su più fronti e si è già esplicata anche a Bruxelles, con la partecipazione della Federazione delle Bcc alla Conferenza sul fund raising (raccolta di fondi utilizzata spesso per il lancio di un'impresa economica).