social_top
 
social top right
 
TAB LATERALE
Sapzio Soci_lan
facebook_lan
twitter_lan
youtube_lan
Flickr
 
titolo

Rassegna stampa

 
Bcc del FVG
13/05/2006
Le Bcc incontrano seicento scolari

IL GAZZETTINO - sabato 13 maggio 2006

Tredici scuole della provincia di Pordenone hanno aderito al progetto Le Bcc incontrano le scuole, iniziativa promossa dalla Federazione delle Banche di Credito cooperativo del Friuli Venezia Giulia per diffondere la cultura del risparmio e dello sviluppo economico secondo i principi della solidarietà, dell'aiuto reciproco e della cooperazione.

Nel corso dell'anno scolastico 2005-2006, nel pordenonese, sono stati coinvolti 646 alunni di 33 classi (quinta elementare e terza media) che, grazie alle lezioni tenute dai docenti di Irecoop (società per la formazione e l'educazione cooperative che collabora con la Federazione delle Bcc Fvg), hanno analizzato l'evoluzione del sistema bancario e appreso i concetti di scambio e pagamento. In aula, i ragazzi hanno svolto attività teoriche e pratiche, applicando nelle esercitazioni in classe il principio mutualistico su cui si fonda la cooperazione. La storia di personaggi che hanno contribuito alla nascita del credito cooperativo, in particolar modo quelli originari della destra Tagliamento, ha reso ancora più ricche le lezioni; in questo modo, gli alunni si sono avvicinati al mondo cooperativo e alle idee che hanno ispirato i soci, tuttora principi e valori basilari della cooperazione e delle Bcc .



Le Bcc di San Giorgio e Meduno e la Bcc del Pordenonese, che hanno aderito al progetto, hanno distribuito nelle scuole 299 libretti formativi, colorati e divertenti, ai bambini di quinta elementare per aiutarli a capire, tramite il gioco, i concetti di economia e cooperazione. Ai ragazzi delle medie, invece, sono stati consegnati 370 cd-rom interattivi, per esplorare il mondo del credito cooperativo tramite i loro pc.



«È il terzo anno consecutivo che diamo vita a questa iniziativa commenta il presidente della Federazione regionale delle Bcc , Italo Del Negro - ma quest'anno abbiamo voluto investire più risorse ed energie e riproporla capillarmente su tutto il territorio regionale». Nel corso dell'anno scolastico 2005-2006, la cultura della cooperazione è entrata in 50 scuole, coinvolgendo un centinaio di classi e quasi 1800 alunni di elementari e medie.