social_top
 
social top right
 
TAB LATERALE
Sapzio Soci_lan
facebook_lan
twitter_lan
youtube_lan
Flickr
 
titolo

News

 
News sociali
15/01/2009
Graffi Brunoro presidente delle Bcc

Raccoglie il testimone di Italo Del Negro alla guida della Federazione Fvg

UDINE. «Le Bcc del Friuli Venezia Giulia hanno raggiunto ottimi risultati durante la presidenza di Italo Del Negro. In questi anni, la Federazione ha visto riconosciuto il suo fondamentale ruolo di coordinamento e di elemento di coesione». Sono le parole di Giuseppe Graffi Brunoro, dal primo gennaio presidente della Federazione regionale delle Bcc del Friuli Vg.
Graffi Brunoro, dottore commercialista di 46 anni, residente a Nogaredo di Corno, con uno studio professionale in Udine, sposato, con due figlie, presidente della Bcc Friuli Centrale, raccoglie il testimone di Del Negro che ha presieduto la Federazione regionale per 12 anni. Con un discreto passato sportivo alle spalle (ha giocato nelle squadre giovanili dell’Udinese calcio, in altre società di dilettanti di I e II Categoria e ha una spiccata passione per lo sci alpino), Graffi Brunoro si è laureato in Economia e commercio a Trieste, nel 1988, ed è entrato nel mondo del credito cooperativo nel 1991.

«L’ultimo triennio amministrativo è stato particolarmente ricco di soddisfazioni per il credito cooperativo che ha visto le Bcc consolidare risultati importanti in termini di quote di mercato – afferma –. Risultati confermati nonostante le turbolenze dei mercati finanziari che hanno caratterizzato il secondo semestre del 2008. Il modello a rete organizzato dalla Federazione delle Bcc, in questo contesto mondiale, ha dimostrato tutta la sua validità. Per questo, ritengo che il mio mandato debba essere caratterizzato dalla costante evoluzione nel segno della continuità strategica. Non faremo mancare – prosegue – il sostegno alle imprese (anche ottemperando ai vari accordi sottoscritti con i Confidi della regione), alle famiglie, all’associazionismo, con la serietà che ci contraddistingue. Uno stile che manterrà il suo alto profilo legato alla sostenibilità dell’erogazione del credito pure nei mesi prossimi, accompagnato da una serie di iniziative promosse dalla Federazione delle Bcc in collaborazione con la Regione e l’Anci, legate alla diffusione della cultura della finanza e del risparmio, nelle famiglie e nelle scuole. Un sostegno che, nelle sue molte facce, consideriamo fattore chiave per la crescita del territorio – precisa Graffi Brunoro – e che ha sempre contraddistinto il nostro operare tramite l’assegnazione di borse di studio e il supporto a specifici percorsi di formazione: all’Università di Udine per il Master di I livello in Operatore bancario, di cui è ora in corso la seconda edizione, e le borse di studio per stage formativi all’Ufficio della Regione a Bruxelles».

In termini prettamente numerici, il nuovo presidente del sistema delle 16 Bcc regionali si trova a rappresentare il 22% dell’intera rete bancaria regionale, prima realtà in Friuli Vg per presenza sul territorio (212 sportelli). Ma anche 45 mila soci, 300 mila clienti e 1.364 dipendenti, cifra, quest’ultima, che dà conto della presenza delle Bcc tra le realtà che continuano, anche ora, a garantire nuove assunzioni. La raccolta globale al 30 settembre si attesta sui 7,228 miliardi di euro (+9,23% la raccolta diretta su 12 mesi); 4,217 miliardi sono gli impieghi (+10,18% nei 12 mesi).